top of page

Corso biennale: Consulenti di case d'asta/gallerie antiquarie 2024-2026
Più corso propedeutico: riconoscimento di un manoscritto trafugato e restauro digitale di manoscritti smembrati

Il corso biennale si concentra sulla fomazione di consulenti di case d'asta e gallerie antiquarie eticamente responsabili. Per far fronte seriamente al fenomeno della distruzione dei manoscritti medievali e rinascimentali del patrimonio culturale occidentale bisogna intervenire dall'interno. Il corso, oltre ad offrire le basi fondamentali della conoscenza di periodi storici, scuole e atelier miniatori, si concentra sia sul riconoscimento delle opere trafugate, sia sull'applicazione delle principali metodologie di restauro digitale di manoscritti smembrati, i cui fogli sono sparsi ovunque nel mondo, presso collezioni sia pubbliche, sia private. Il recupero di tutti i fogli di un manoscritto fatto a pezzi parrebbe un'impresa impossibile, ma grazie ad una metodologia innovativa ideata dal laboratorio fortunatamente non è così, sia per quanto riguarda manoscritti distrutti in epoche lontane, sia quelli oggetto di biblioclastia in tempi recenti, tanto che ad oggi sono centinaia i manoscritti restaurati digitalmente dal nostro team.

Il corso è progettato per fornire agli studenti una solida base teorica e pratica sui principi fondamentali di storia della miniatura e del restauro digitale, nonché sui metodi e le tecniche utilizzate per preservare e ripristinare digitalmente i manoscritti smembrati.

Durante il corso, gli studenti apprenderanno le tecniche di individuazione dei fogli sparsi di un codice smembrato, la gestione dei dati, la conservazione e l'accesso alle risorse digitali. Inoltre, acquisiranno le competenze per utilizzare strumenti software per la ricostruzione virtuale dei manoscritti e la loro diffusione online.

Il corso comprende anche una serie di moduli di studio su temi come la storia della miniatura, l'approntamento di un'edizione filologicamente curata di un testo latino o romanzo, approfondimenti di storia, storia dell'arte e storia della musica.

Gli studenti che completano il corso saranno in grado di applicare le loro conoscenze  alla conservazione e al restauro digitale dei manoscritti smembrati e di contribuire alla creazione di archivi digitali di valore culturale. Inoltre, avranno acquisito le competenze necessarie per lavorare in istituti di ricerca, musei, biblioteche, archivi e altre organizzazioni culturali e scientifiche, ma soprattutto avranno contribuito a salvare una parte del patrimonio occidentale altrimenti perduto per sempre.

Destinatari, costi e borse di studio

Il corso prevede un trimestre propedeutico incluso nella retta (dal 15 aprile al 15 giugno 2024), progettato per fornire agli interessati le competenze necessarie per partecipare al corso principale a partire da settembre 2024.

È destinato a studenti di almeno 25 anni con un titolo di studio, i cui requisiti di ammissione sono descritti nel dttaglio di seguito. Si rivolge a partecipanti fortemente motivati ad approfondire metodologie innovative e ad affrontare argomenti come la storia della miniatura, la preparazione di edizioni filologicamente accurate di testi in latino o in lingua romanza, oltre a studi avanzati in storia, storia dell'arte e storia della musica da una prospettiva pratica.

 

Costi

Primo anno, senza borsa di studio, 8'500 Euro

Primo anno, con borsa di studio, 4'500 Euro

Secondo anno, senza borsa di studio, 9'000 Euro

Secondo anno, con borsa di studio, 4'500 Euro

L'accesso al secondo anno e agli esami di diploma privato è possibile su CV.

Borse di studio

Il 15 febbraio 2024 è stato indetto un concorso, con scadenza il 15 marzo, per sei borse di frequenza destinate a studenti meritevoli, ma che non dispongono delle risorse necessarie per coprire l'intero costo del corso. Ogni borsa di studio coprirà il 50% della retta, mentre il restante 50% sarà a carico dello studente e/o verrà supportato dalla Regione o dall'Università.

I requisiti per partecipare al concorso includono il conseguimento della laurea con il massimo dei voti in materie affini, la presentazione di una lettera motivazionale e la dimostrazione, basata sull'ultima dichiarazione dei redditi, di non essere in grado di affrontare l'intero costo del corso.

Per partecipare al concorso, scrivere a info(at)oprom.eu, indicando nell'oggetto "Selezione Borse Frequenza 2024-2026", accludendo: CV, con copia dei diplomi, copia dell'ultima dichiarazione dei redditi e lettera motivazionale.

Chiedi informazioni

Inserendo i tuoi dati, riceverai una brochure con la descrizione dettagliata del corso

Grazie per l'invio

bottom of page