top of page

OPERE TRAFUGATE IN ITALIA Corale Convento di Monte Oliveto maggiore ( Siena)

Détails

Lieu de production

Dimensions

Periode/Année de Production

Nombre de lignes

Nombre de feuillets

Langue

Enlumineur

Lieu de démembrage

Année de démembrage

Responsable(s) de la dispersion des feuillets

Support

Usage liturgique (le cas échéant)

Lien à la vente du manuscrit intact

Autres liens

Infos sur la vente

Remarques

Au sujet du manuscrit

Foglio di un corale trafugato. "Nos autem gloriori aportet in croce". Introito del Giovedì Santo. Il manoscritto da cui proviene il foglio fa parte dei corali, tutti del monastero olivetano di Monte Morcino, trafugati nel 1975, smembrati e di cui ad oggi (2024) sono stati recuperati solo 17 fogli.

Nel 1975 i ladri avrebbero voluto sottrarre 22 corali : "colti sul fatto, riuscirono ad involare 18 volumi, ad oggi rimangono, dunque, tre in buono stato e uno senza legatura: C, N, X , D (descritti nella banca-dati Codex). I volumi rubati sono stati smembrati per vendere i fogli miniati; per questo, all’oggi, sono stati recuperati sul mercato antiquario 17 fogli. Il corpus è stato studiato, anche in periodo precedente al furto, della prof. Fausta Gualdi, che ha potuto pubblicare alcune immagini di fogli e miniature non ancora rintracciate" (cfr. PDF)


I-corali-di-Monte-Morcino-a-Monte-Oliveto
.pdf
Download PDF • 213KB


FOGLI NON ANCORA RECUPERATI:

Resurrexi, et adhuc tecum sum. alleluia, pos...." (Risorgi, adesso sono con te.....) Introito della Messa di Pasqua.


Images

bottom of page